Username
   
    Password
   
 
  

Dimenticato la Password?


Le Castagne  
    La Rossa del Cicolano
Le Lenticchie  
Allevamenti e produzione  
Dolci e cucina tradizionale  


Rifugi  
Agriturismo  
Alberghi, Ristoranti e Trattorie  
Campeggi  
B&B  
Spiagge Attrezzate  


Le Castagne

La Rossa del Cicolano



La Rossa del Cicolano
 

Un piccolo tesoro racchiuso in uno scrigno spinoso; potrebbe essere la definizione veloce della castagna, questo frutto del bosco, utilizzato da millenni nell'alimentazione umana, dimenticatoi nei decenni del benessere economico, riscoperto alla ricerca di cose genuine.
Il suo nome pare sia dedicato ad una citt? dell'Asia Minore, Kastanea, i cui dintorni erano ricchi di castagneti.

Il tempo della castagna
Il tempo della castagna ? tranquillo, dorato periodo in cui la natura si prepara al riposo invenale, ? il tempo del vino nuovo che si sposa festosamente al gusto delle caldarroste allegramente scoppiettanti nel camino. Quasi una rievocazione di quella civilt? contadina e montanara dove il dolce frutto autunnale dava la ricchezza per tutta la famiglia che, durante l'inverno, su di esso e sull'inventiva della donna basava l'alimentazione.
Avere un castagneto era una ricchezza perch? il castagno era apprezzato e protetto non solo per il pregiato frutto, ma perch? il suo legno serviva nell'economia rurale come elemento di costruzione. Il castagno ? considerato tra i giganti della nostra flora sia per la sua mestosit? che per la longevit?, qualit?, queste, messe in discussione, nei decenni passati, dall'attacco di due malattie fungine: il mal dell'inchiostro e il cancro del castagno.
Sul castagno ci sarebbe da raccontare molto, accontentiamoci di rendere lieti e dolci le nostre ore in sua compagnia. Una raccomandazione la dovete permettere: nella riscoperta delle passeggiate a raccogliere i preziosi frutti rispettate, per favore, i castagneti il cui sottobosco ospita felci, funghi, ciclamini, ginestre, eriche, mirtilli e muschi. Un patrimonio che ci rende sempre pi? ricchi, anche spiritualmente.

Associazione Provinciale Castanicultori Castagna reatina
E' un'associazione no-profit costituita nell'ottobre del 2006 per promuovere la castanicultura del reatino ed in particolare del cicolano; contribuisce a rivitalizzare l'economia di montagna in quanto fonte di integrazione del reddito e a mantenere in buono stato il paesaggio.
Consente inoltre il recupero ed il mantenimento delle tradizioni e della cultura: ? di recente costituzione il Museo del Castagno presso S.Lucia di Pescorocchiano (RI).
Contatti
Pescorocchiano
Alicicco Daniele 348.7207897, D'Angeli Sonia 340.7005633
Leofreni
Mareri Fausto 347.5718002
S.Lucia di Gioverotondo
Gregori Mario 347.7115598, Canestrella Domenico 347.5925479
Vallececa, Campolano, Tonnicoda, Marcetelli, Varco Sabino
Capparella Luigi 347.3748661

Alcune Ricette
Montebianco
Dose per 4 persone: 1 kg di castagne lessate, latte, zucchero, una bustina di vaniglia, panna montata, liquore a piacere.
Mettete le castagne lessate in una casseruola, copritele di latte e cospargete con zucchero e vanillina e fatele cuocere pianissimo fino a che le castagne saranno tenerissime; aggiungete una spruzzata di liquore; passate le castagne nello schiacciapatate e raccogliete l'impasto "i vermicelli" a piramide su un piatto da dolci. Cospargete con panna montata zuccherata.

Crema con la panna
Dose per 4 persone: 1 kg di castagne lessate e passate, una bustina di zucchero vanigliato, 50 gr. di zucchero, mezzo bicchiere di latte, panna, sale.
Mettere il passato di castagne in una casseruola, unire lo zucchero, lo zucchero vanigliato, mezzo becchiere di latte caldo e tre cucchiai di panna liquida. Mettete su fuoco basso e sempre mescolando fate cuocere per 10 minuti. Mettete la crema in coppette e fate raffreddare. Servite con panna montata.

Ricette Tipiche
Tronchetto
Dose per 4 persone: 1,5 kg di castagne lessate e parrate, 100 gr. di cacao, 4 hg. di zucchero a velo, 2 hg. di burro, un bicchiere di liquore Strega.
Impastare il passato di castagne, ben freddo, col cacao e 2 hg. di zucchero a velo; preparare a parte la crema di burro impastando il burro e i restanti 2 hg. di zucchero a velo. Stendere l'impasto di castagne e cacao e sovrapporvi uno strato di crema di burro. Arrotolare il tutto e modellare a "tronchetto". Mettere in frigo prima di servire.

Calzoni di castagne
Dose per 4 persone: 1,5 kg di castagne passate, 1 hg. di parmigiano o pecorino (a piacere), 2 uova, farina, sale, pepe.
Impastare le castagne ben fredde con parmigiano, sale e pepe. Preparare la sfoglia sottile e confezionare come calzoni. Mettere in forno e cuocere per circa 30 minuti.


Referente   
Ass. Provinciale Castanicoltori Castagna Reatina
Telefono   
0746558191
Fax   
0746558103
E-mail   
info@saltocicolano.it







 Sabato 23/6/2018

 Totale: 29632  
 Oggi: 9  
 Mese Corrente: 2505
 Media Giornaliera: 7


 

Unione Europea FEAOG Orientamento
 

Repubblica Italiana
 

Regione Lazio
 

Programma LEADER +
 

G.A.L. della Provincia di Rieti
 

VII° Comunità Montana Salto Cicolano
 


prodottitipici.saltocicolano.it - VII° Comunità Montana Salto Cicolano
Best View 1024x768 - Ottimizzato IE 5.5 e superiori
Powered & Hosted by Microlan Italia S.r.l.  - Developoed with S.S.W. Self Service Web